EMERGENZA COVID 19 – Aggiornamento del 22 Marzo 2020

Da domani, lunedì 23 marzo, (attualmente fino al 3 aprile), è stata ratificata la sospensione di tutte le attività produttive non essenziali. Con il nuovo Dpcm vengono chiuse tutte le fabbriche in Italia che non sono strategiche per l’emergenza covid-19.

Rimangono attive quelle alimentari e il settore dell’igiene personale e della sanità.

Altre attività oltre quella dei trasporti pubblici, della logistica, che sono considerate essenziali, sono attività che producono materiali plastici, carta e cartone, il settore dell’acqua e dell’energia elettrica, le attività per la distribuzione del gas e quelle connesse alla meccanica e agli autoveicoli, i servizi di pulizia e di vigilanza, nonchè quelli relativi alla realizzazione, manutenzione e funzionamento degli altri servizi essenziali per motivi di urgenza. In virtù delle nuove disposizioni la SIGN ITALIA non rientra nelle attività essenziali perciò da domani la nostra produzione si ferma.

MA NON SI FERMANO tutte le attività legate a Preventivi, Conferme d’ordine, Diritto Produttivo (programmazione) che sono e saranno sempre garantiti. Potete utilizzare la sezione CONTATTI o utilizzare le e-mail degli interlocutori in vostro possesso che vi ricordiamo funzionare normalmente.

VI INVITIAMO A CONSULTARE PERIODICAMENTE QUESTA PAGINA, CHE AGGIORNEREMO CON TUTTE LE NUOVE DISPOSIZIONI DI LEGGE RIGUARDANTI L’EMERGENZA COVID-19 PER LA NOSTRA ATTIVITÀ PRODUTTIVA.

#andràtuttobene #iosonoitalia #restiamoacasa

Aggiornamento del 20 Marzo 2020

A seguito dell’ Emergenza Covid-19, i trasporti stanno subendo in modo pesante i contraccolpi di questa emergenza, che ha portato inevitabilmente alla chiusura di alcune filiali operative di importanti spedizionieri.  D’altronde anche gli operatori si ammalano, e anche un solo caso di contagio porta per effetto delle disposizioni di emergenza nazionale alla chiusura per 14 giorni delle sedi interessate.

La situazione è in continuo aggiornamento, ma tutti i principali operatori di logistica, hanno annunciato limitazioni e modifiche dei loro servizi:
– blocco delle consegne e dei ritiri in alcuni comuni o province;
– semplici ritardi;
– blocco del trasporto di colli sopra un certo peso e dimensioni.

Le aree più colpite sono chiaramente quelle dove l’epidemia in questo momento è più grave, come nella Lombardia, Emilia Romagna… e nei comuni/aree messe in quarantena da disposizioni regionali. Quasi tutti i corrieri hanno imposto decise limitazioni alle attività in queste zone.
Teniamo a sottolineare che in questo momento altre aree sono mal servite e sono tante e variano da vettore a vettore a causa di problemi specifici.

I ritardi nelle spedizioni cominciano a farsi sentire, considerando le statistiche nazionali che prendono in considerazione le spedizioni partite tra il 9 e il 20 marzo hanno un valore medio di consegne portate a termine pari al 70%.
È previsto però un peggioramento di questi dati, in quanto la maggior parte delle restrizioni sono state annunciate dai corrieri sono negli ultimi tre giorni.

Per ciò che riguarda il regolare svolgimento delle attività produttive della SIGN ITALIA, attualmente non registriamo nessun ritardo, ma non possiamo escluderlo nelle prossime settimane. Eventuali decisioni aziendali saranno (qui) pubblicate, anche in previsione di nuove disposizioni o eventuali restrizioni governative.

Ribadiamo che tutte le attività legate a Preventivi, Conferme d’ordine, Diritto Produttivo (programmazione) sono e saranno sempre garantiti. Potete utilizzare la sezione CONTATTI o utilizzare le e-mail degli interlocutori in vostro possesso che vi ricordiamo funzionare normalmente.

VI INVITIAMO A CONSULTARE PERIODICAMENTE QUESTA PAGINA, CHE AGGIORNEREMO CON TUTTE LE NUOVE DISPOSIZIONI DI LEGGE RIGUARDANTI L’EMERGENZA COVID-19 PER LA NOSTRA ATTIVITÀ PRODUTTIVA e/o LE NOSTRE SCELTE AZIENDALI.

#andràtuttobene #iosonoitalia

Aggiornamento del 14 Marzo 2020

Sign Italia segue con estrema attenzione l’evoluzione della situazione nazionale ed internazionale legata alla diffusione e all’Emergenza COVID-19, coronavirus.

Abbiamo immediatamente adottato tutte le precauzioni richieste dalle Autorità e messo in atto le procedure interne per garantire la sicurezza del nostro team e la funzionalità di tutti i servizi. La nostra produzione ad oggi è operativa.

Inoltre, grazie alle funzioni di smart-working i nostri uffici sono anch’essi operativi, siamo in grado di assicurare la nostra operatività anche se con qualche piccolo ritardo rispetto alla normale tempistica di risposta. Preventivi, conf ordine, diritto produttivo (programmazione) sono e saranno sempre attivi e garantiti.

Vi invitiamo dunque a contattarci liberamente ed ad utilizzare la sezione CONTATTI o utilizzare le e-mail degli interlocutori in vs possesso che vi ricordiamo essere funzionante normalmente.

La nostra priorità è implementare tutte le condizioni di sicurezza per i nostri collaboratori per essere in grado di fornire con continuità il nostro servizio nonché permettere a tutti noi di continuare a svolgere serenamente la nostra attività insieme.

VI INVITIAMO A CONSULTARE PERIODICAMENTE QUESTA PAGINA, CHE AGGIORNEREMO CON TUTTE LE NUOVE DISPOSIZIONI DI LEGGE RIGUARDANTI LA NOSTRA ATTIVITÀ PRODUTTIVA e/o LE NOSTRE SCELTE AZIENDALI.

#andràtuttobene #iosonoitalia

emergenza covid 19

EMERGENZA COVID 19 - Aggiornamento del 22 Marzo 2020

Da domani, lunedì 23 marzo, (attualmente fino al 3 aprile), è stata ratificata la sospensione di tutte le attività produttive non essenziali. Con il nuovo Dpcm vengono chiuse tutte le fabbriche in Italia che non sono strategiche per l'emergenza covid-19.

Rimangono attive quelle alimentari e il settore dell'igiene personale e della sanità.

Altre attività oltre quella dei trasporti pubblici, della logistica, che sono considerate essenziali, sono attività che producono materiali plastici, carta e cartone, il settore dell'acqua e dell'energia elettrica, le attività per la distribuzione del gas e quelle connesse alla meccanica e agli autoveicoli, i servizi di pulizia e di vigilanza, nonchè quelli relativi alla realizzazione, manutenzione e funzionamento degli altri servizi essenziali per motivi di urgenza. In virtù delle nuove disposizioni la SIGN ITALIA non rientra nelle attività essenziali perciò da domani la nostra produzione si ferma.

MA NON SI FERMANO tutte le attività legate a Preventivi, Conferme d'ordine, Diritto Produttivo (programmazione) che sono e saranno sempre garantiti. Potete utilizzare la sezione CONTATTI o utilizzare le e-mail degli interlocutori in vostro possesso che vi ricordiamo funzionare normalmente.

VI INVITIAMO A CONSULTARE PERIODICAMENTE QUESTA PAGINA, CHE AGGIORNEREMO CON TUTTE LE NUOVE DISPOSIZIONI DI LEGGE RIGUARDANTI L'EMERGENZA COVID-19 PER LA NOSTRA ATTIVITÀ PRODUTTIVA.

#andràtuttobene #iosonoitalia #restiamoacasa

Aggiornamento del 20 Marzo 2020

A seguito dell' Emergenza Covid-19, i trasporti stanno subendo in modo pesante i contraccolpi di questa emergenza, che ha portato inevitabilmente alla chiusura di alcune filiali operative di importanti spedizionieri.  D'altronde anche gli operatori si ammalano, e anche un solo caso di contagio porta per effetto delle disposizioni di emergenza nazionale alla chiusura per 14 giorni delle sedi interessate.

La situazione è in continuo aggiornamento, ma tutti i principali operatori di logistica, hanno annunciato limitazioni e modifiche dei loro servizi: - blocco delle consegne e dei ritiri in alcuni comuni o province; - semplici ritardi; - blocco del trasporto di colli sopra un certo peso e dimensioni.

Le aree più colpite sono chiaramente quelle dove l’epidemia in questo momento è più grave, come nella Lombardia, Emilia Romagna... e nei comuni/aree messe in quarantena da disposizioni regionali. Quasi tutti i corrieri hanno imposto decise limitazioni alle attività in queste zone. Teniamo a sottolineare che in questo momento altre aree sono mal servite e sono tante e variano da vettore a vettore a causa di problemi specifici.

I ritardi nelle spedizioni cominciano a farsi sentire, considerando le statistiche nazionali che prendono in considerazione le spedizioni partite tra il 9 e il 20 marzo hanno un valore medio di consegne portate a termine pari al 70%. È previsto però un peggioramento di questi dati, in quanto la maggior parte delle restrizioni sono state annunciate dai corrieri sono negli ultimi tre giorni.

Per ciò che riguarda il regolare svolgimento delle attività produttive della SIGN ITALIA, attualmente non registriamo nessun ritardo, ma non possiamo escluderlo nelle prossime settimane. Eventuali decisioni aziendali saranno (qui) pubblicate, anche in previsione di nuove disposizioni o eventuali restrizioni governative.

Ribadiamo che tutte le attività legate a Preventivi, Conferme d'ordine, Diritto Produttivo (programmazione) sono e saranno sempre garantiti. Potete utilizzare la sezione CONTATTI o utilizzare le e-mail degli interlocutori in vostro possesso che vi ricordiamo funzionare normalmente.

VI INVITIAMO A CONSULTARE PERIODICAMENTE QUESTA PAGINA, CHE AGGIORNEREMO CON TUTTE LE NUOVE DISPOSIZIONI DI LEGGE RIGUARDANTI L'EMERGENZA COVID-19 PER LA NOSTRA ATTIVITÀ PRODUTTIVA e/o LE NOSTRE SCELTE AZIENDALI.

#andràtuttobene #iosonoitalia

Aggiornamento del 14 Marzo 2020

Sign Italia segue con estrema attenzione l’evoluzione della situazione nazionale ed internazionale legata alla diffusione e all'Emergenza COVID-19, coronavirus.

Abbiamo immediatamente adottato tutte le precauzioni richieste dalle Autorità e messo in atto le procedure interne per garantire la sicurezza del nostro team e la funzionalità di tutti i servizi. La nostra produzione ad oggi è operativa.

Inoltre, grazie alle funzioni di smart-working i nostri uffici sono anch'essi operativi, siamo in grado di assicurare la nostra operatività anche se con qualche piccolo ritardo rispetto alla normale tempistica di risposta. Preventivi, conf ordine, diritto produttivo (programmazione) sono e saranno sempre attivi e garantiti.

Vi invitiamo dunque a contattarci liberamente ed ad utilizzare la sezione CONTATTI o utilizzare le e-mail degli interlocutori in vs possesso che vi ricordiamo essere funzionante normalmente.

La nostra priorità è implementare tutte le condizioni di sicurezza per i nostri collaboratori per essere in grado di fornire con continuità il nostro servizio nonché permettere a tutti noi di continuare a svolgere serenamente la nostra attività insieme.

VI INVITIAMO A CONSULTARE PERIODICAMENTE QUESTA PAGINA, CHE AGGIORNEREMO CON TUTTE LE NUOVE DISPOSIZIONI DI LEGGE RIGUARDANTI LA NOSTRA ATTIVITÀ PRODUTTIVA e/o LE NOSTRE SCELTE AZIENDALI.

#andràtuttobene #iosonoitalia

emergenza covid 19